Novello Finotti e Kim Young-Won a Padova: l’incontro di due scultori

Staff 29 luglio 2013 0

Novello Finotti e Kim Young-Won PadovaFino al 20 agosto 2013 Padova ospiterà un’importante rassegna di scultura contemporanea. Protagonisti due grandi della scultura mondiale: Novello Finotti ( Italia ) e Kim Young-Won( Corea ). Occasione perfetta per dare vita ad uno scambio culturale tra questi due paesi: organizzata dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Padova e dai Musei Civici, con il patrocinio dell’Ambasciata della Repubblica di Corea e Regione del Veneto, la mostra sarà poi trasferita in Corea.

I due artisti comprensibilmente provengono da un background culturale molto diverso ma che li ha portati comunque al successo internazionale: Novello Finotti, vive e lavora tra Sommacampagna (VR) e Pietrasanta (LU) e le sue opere hanno ben presto avuto grande successo oltreoceano, tant’è che nel 1964 la Armony Gallery gli dedica una mostra personale.
Kim Young-Won nato in Corea nel 1945 inizia la sua carriera artistica nel 1975, esponendo in numerose mostre in Corea e nel mondo. Parallelamente si è dedicato all’insegnamento e nel 2012 ha concluso il suo incarico come Presidente della Facoltà di Belle Arti dell’Università di Hong-ik. Dal 2008 è presidente dell’Associazione degli scultori della Corea del Sud.

La mostra non ha una sede unica: il percorso infatti si snoda all’aperto dove le installazioni dei due artisti si fondono alle bellezze cittadine, creando un dialogo virtuale tra i luoghi e le opere. Le sculture esposte, in bronzo e marmo, indagano la vita e il movimento: sono questi i concetti su cui si concentrano Finotti e Young – Won. Il visitatore potrà intraprendere un viaggio alla scoperta del cuore cittadino da una parte, ma anche e soprattutto nell’interiorità. Alcune delle sculture esposte raccontano l’uomo e l’equilibrio tra esistenza e aldilà: dalle varie sfaccettature del tema “Shadow e shadow e Gravity Nongravity di Young-Won alle Compenetrazioni e Anatomico che cammina di Finotti, per citarne alcune.

Il percorso artistico parte da via VIII Febbraio, davanti al Municipio, dove si potranno ammirare le prime opere, per poi proseguire con una camminata di una decina di minuti per arrivare all’altro snodo della mostra: i musei civici di piazza Eremitani e gli spazi circostanti vicini alla Cappella affrescata da Giotto. Le sculture sono collocate nei giardini e nel chiostro del museo, oltre che all’interno del vicino Palazzo Zuckermann.
Una sezione della mostra trova collocazione presso la Galleria d’ Arte LA TECA.

I luoghi della mostra :

Palazzo Zuckermann,corso Garibaldi 33
Musei Civici agli Eremitani, Giardini e chiostro, piazza Eremitani 8
Liston, Via VIII Febbraio
Galleria d’Arte La Teca, Corso Umberto 1°, 56

Info
tel. + 39 0498204513, 049 8205664
ingresso libero
orario delle sedi: 10:00 – 19:00
chiusura: tutti i lunedì non festivi
aperto15 agosto
e-mail: musei@comune.padova.it

Leave A Response »